In News

Avete deciso di prendere una badante per assistere i vostri genitori e non sapete da dove iniziare per cercare la persona più adatta alla vostra famiglia?

I dubbi e le perplessità possono essere molte e sicuramente non è facile né la decisione stessa di prendere la badante né tanto meno la scelta della persona giusta.

Le domande che una famiglia solitamente si fanno possono essere: ma chi realmente ci mettiamo in casa? Sarà davvero la persona che dice? Saprà svolgere davvero le mansioni di cui abbiamo bisogno? E se poi ruba in casa? E se poi va via senza avvisare? E se tratta male la persona assistita? … i dubbi e le preoccupazioni possono davvero essere tantissime, ecco perché avere una badante professionale, corretta e capace è davvero importante per tutelare la famiglia da qualsiasi problematica, anche successiva all’assistenza.

Qui di seguito ecco i 5 errori fatali da non commettere mai quando si cerca una badante.

 

  • METTERE UN ANNUNCIO SU INTERNET

Potrebbe sembrare l’opzione più immediata, sicuramente la meno costosa ma mettere un annuncio su internet porta come effetto l’intasamento della vostra casella e-mail con risposte a volte anche poco comprensibili e una gran quantità di curricula da cui difficilmente si riesce a districarsi; ancora più fatale è se si mette nell’annuncio anche il proprio numero di telefono, con l’unica conseguenza di ricevere migliaia di chiamate da persone che magari non hanno nemmeno letto tutto il vostro annuncio e che quindi non sanno realmente cosa state cercando, o persone che non parlano bene l’italiano e di cui non si riesce a capire nulla delle loro esperienze o semplicemente di chi sono. Riuscire a trovare la persona giusta in mezzo a tutto questo marasma è davvero tanto difficile e rischioso.

 

  • CHIAMARE BADANTI CHE HANNO MESSO ANNUNCI SU INTERNET

Anche chiamare direttamente le badanti che hanno pubblicato loro stesse un annuncio potrebbe sembrare una buona idea, ma realmente chi stiamo chiamando? Con chi stiamo parlando? La maggior parte delle badanti non pubblica direttamente i propri annunci, li fa mettere da altre persone, magari amici o parenti, quindi quando chiamiamo stiamo parlando davvero con la diretta interessata? O magari questa persona ha messo un annuncio ma non è nemmeno in Italia e se pensiamo che sia la persona perfetta questa deve arrivare prima che possiamo conoscerla. E non da meno, ci sono persone che si fanno pagare per mettere gli annunci e fissare i colloqui alle badanti, pratica totalmente scorretta.

 

  • CHIEDERE (O ADDIRITTURA PRENDERE) LA BADANTE DI UN NOSTRO CONOSCENTE

Capita spesso che un vostro amico o parente abbia una badante con la quale si trova benissimo e la migliore intenzione sarebbe di chiedere direttamente a questa badante se ha un’amica che cerca lavoro. Sconsigliamo veramente questo passaparola perché non tutte le persone sono uguali e non è detto che se la badante del vostro conoscente sia brava anche l’amica che vi presenta sia altrettanto brava, onesta e capace; soprattutto quando questa pratica ha una corrispondenza in denaro per la badante che vi porta la sua amica che probabilmente non è la persona più brava che conosca ma semplicemente quella che forse la paga in modo migliore per averle procurato un lavoro.

 

  • PRENDERE UNA BADANTE SENZA ASSUMERLA REGOLARMENTE O CON LA PARTITA IVA

Avere una badante in casa è sicuramente un costo non indifferente e quando non esistono alternative cerchiamo di fare di tutto per risparmiare qualche soldino. Purtroppo la buona idea di risparmiare qualcosa potrebbe portarvi guai grossi e anche molto costosi. Finché il lavoro c’è e la badante sta bene sicuramente non vi farà problemi ma cosa succede quando la badante dovrà andare via o voi vorrete cambiarla (per qualsivoglia motivo)? Se la badante non è assunta regolarmente significa che alla fine del lavoro non potrà chiedere la disoccupazione e il fatto che ci metterà un po’ prima di trovare un altro lavoro le farà scattare qualcosa che la porterà a farvi una denuncia per lavoro nero, essendo lei lavoratrice e quindi la  parte “debole” del rapporto di lavoro davanti ad un giudice non avrete scampo. Nel migliore dei casi ci sarà un accordo tra le parti, che di solito le famiglie (per non avere più grane e liberarsi da questa persona) decidono di accettare, ma questi accordi possono davvero essere molto molto onerosi per le famiglie. Vi mettiamo in guardia, perché ci sono persone che si spacciano per badanti ma che vivono di questo, quindi ancora prima di arrivare a casa vostra, questa è la loro intenzione fin dall’inizio. Ricordiamo inoltre che anche avere una badante con la partita iva non è conforme alla legge e la badante potrebbe mettervi nei guai nel momento in cui il rapporto di lavoro termina.

 

  • AFFIDARE LA RICERCA A COOPERATIVE POCO AFFIDABILI O AGENZIE IMPROVVISATE

Eliminate tutte le possibilità “fai da te” rimane poco da fare se non affidarsi a chi fa proprio questo di lavoro, ma attenzione perché non tutte le cooperative e le agenzie sono davvero affidabili. Bisogna fare sempre molto attenzione a chi abbiamo davanti, grandi aziende o cooperative con prezzi molto bassi devono far suonare il campanello d’allarme e farsi chiedere se effettivamente cureranno la vostra famiglia come se fosse la loro o se invieranno la prima persona disponibile senza curarsi affatto dei vostri bisogni reali. Ultimamente nascono agenzie di assistenza anziani in ogni angolo ma queste hanno davvero le capacità per lavorare bene? Hanno le autorizzazioni? Hanno l’esperienza? Stipulano contratti regolari alle badanti? Tra le loro collaboratrici hanno persone preparate e affidabili?

 

“Quindi… cosa fare per trovare la badante perfetta?

Il nostro consiglio è affidarsi sempre ad aziende altamente professionali e qualificate che possono tutelare la vostra famiglia e la persona assistita.

Ecco qualche suggerimento e domanda da fare e da farsi per capire se si è di fronte ad un’azienda affidabile:

  • L’azienda ha l’autorizzazione ministeriale per poter svolgere il lavoro di ricerca e selezione?
  • Vi hanno fatto domande approfondite sulla vostra situazione familiare, sulle vostre esigenze e sul tipo di badante che vorreste avere in casa? O siete una delle tante famiglie a cui mandare la prima persona che capita senza fare grandi approfondimenti sulle vostre reali necessità?
  • L’azienda vi farà conoscere delle persone prima di iniziare il rapporto di lavoro e quante persone vi farà conoscere? O magari dovrete fidarvi per forza della persona che vi manderanno a scatola chiusa?
  • La badante riceverà le sue buste paga ogni mese? E ogni tre mesi riceverà anche il cedolino del versamento dei contributi?

Queste sono solo poche delle caratteristiche che deve avere un’azienda che si occupa di assistenza anziani professionale e qualificata, nei prossimi articoli approfondiremo questa tematica molto importante, perché affidarsi ad un’azienda professionale che vi segue e vi tutela in situazioni delicate come l’assistenza di un anziano , è molto più che un vantaggio… è e deve sempre essere una sicurezza!

Sempre più famiglie vengono truffate e denunciate da fantomatiche badanti e si sente sempre più spesso di  persone anziane maltrattate in casa propria, affidandosi ad aziende serie la maggior parte di questi problemi e preoccupazione sarà praticamente annullata.

Per richiedere maggiori INFORMAZIONI sui nostri SERVIZI ed avere una consulenza GRATUITA e senza impegno potete contattarci  SUBITO allo  800 911 201

SCOPRI TUTTI I NOSTRI SERVIZI:

ASSISTENZA DOMICILIARE CONVIVENTE

ASSISTENZA DOMICILIARE NOTTURNA 

ASSISTENZA DOMICILIARE DIURNA

ASSISTENZA OSPEDALIERA

Recent Posts